I progetti didattici

 

Il movimento umano è intimamente collegato con la vita, attraverso il movimento l'essere umano è alla continua ricerca di conoscenza e comunicazione.
Il tema affascinante dell'arte del movimento comprende una tale moltitudine di aspetti che si presta ad una infinita possibilità di collegamenti didattici, una rete di connessioni tra movimento, danza, storia, letteratura, arte pittorica, poesia, geografia, biologia ed innumerevoli altri argomenti.

Si possono affrontare ed approfondire temi che, apparentemente non sono collegati all'arte del movimento ma che con uno sguardo più attento possono essere studiati anche con il 'corpo'.
Alcuni esempi: Antica Grecia, Platone dice: colui che ha imparato a danzare è un uomo che ha ricevuto una buona educazione ed infatti 'achoreutos' (che non sa danzare) è sinonimo di ignorante.
Quindi perchè non provare a studiare con il corpo i due concetti (tanto amati dai professori di lettere) Apollineo e Dionisiaco attraverso lo studio di due qualità di movimento tanto diverse ma stimolanti come i movimenti 'dell'Emmeleia' una danza solenne ed elegante che esprime il senso apollineo e provare poi a capire invece il moto convulso ed estatico delle Menadi che esprimono il senso del dionisiaco.

Perchè non provare a mettere a confronto 'la Carola' o 'Ballo de' Angeli' con le danze dei flagellanti a cui si ispirò Martha Graham per il suo balletto 'El penitente' o provare l'energia di un Saltarello medioevale o provare ad imparare qualche passo di danze rinascimentali e scoprire che M. Jackson utilizzò per i suoi video-clip un passo di Cesare Negri 'un famoso et eccellente professore di ballare' che scrisse un famoso trattato 'nuove invenzioni di balli' 1602.
E continuando di Epoca in Epoca, di Paese in Paese, perchè non riscoprire le Rune, un antico alfabeto magico attraverso lo studio della mitologia nordica, danzando le gesta di Odino, oppure perché non provare i movimenti delle mani che in India chiamano 'Mudra' scoprendo le loro tradizioni, i loro miti e usanze.
Curiosando poi nella meteorologia a caccia di nuvole, studiare i tipi di strati e di cumuli osservarne i movimenti e provarli con il corpo...
Potremmo continuare all'infinito con esempi sulla pittura o sulla genetica ma preferiamo fermarci qui e tornare a muoverci!

Seguici su

Iscriviti alla newsletter di Arké