Tecnica CLASSICO

Un po’ di Storia:

La danza classica si serve della tecnica accademica che si è sviluppata a partire dal 1661, anno in cui Luigi XIV di Francia fondò a Parigila prima accademia di danza (Académie Royale de danse) con l’intento di diffondere e sviluppare i principi fondamentali dell’arte coreografica.

Fu in questo periodo che lavorò il coreografo Pierre Louis de Beauchamps, che ha codificato le cinque posizioni classiche (già stabilite in precedenza dai maestri di ballo del Quattrocento e del Cinquecento), assumendole a regola per iniziare e terminare i passi e ha fissato le regole per l'esecuzione dei principali passi di danza allora conosciuti stabilendone anche la terminologia. Per questo motivo i passi della danza accademica sono nominati in lingua francese.

I metodi di insegnamento sono vari: c'è il metodo russo, che porta il nome della danzatrice e maestra Agrippina Vaganova, quello inglese, della Royal Academy of Dance, quello danese, ideato dal grande coreografo August Bournonville nel XIX secolo, infine quello italiano, denominato metodo Cecchetti, dal maestro Enrico Cecchetti.

Il metodo americano, il più recente, deriva dalla scuola russa importata in America dal grande coreografo George Balanchine.

All’interno dei programmi d’insegnamento di Arkè avviene da sempre un’integrazione degli stili e dei metodi. La danza classica è inserita per il suo valore storico e didattico così come lo studio delle danza storiche precedenti: dal Medioevo al Rinascimento fino alle danze del periodo barocco. La direzione didattica di Arkè ritiene infatti che attraverso lo studio delle tecniche del passato i danzatori possano avere una visione più completa del presente.

All’interno dei corsi di Classico proposti dall’A.s.d. Arkè si garantisce il rispetto della fisiologia dell’allievo.

Seguici su

Iscriviti alla newsletter di Arké